Main Content

Teatro in montagna

In montagna a 2300 metri sul livello del mare, ai margini di un’area protetta e lontano dall’edificio: come si può installare un impianto di riscaldamento? La risposta arriva dai problem solver di Krüger.

L’Origen Culture Festival ha installato una torre di legno alta 30 metri come teatro temporaneo sulla cima del Passo del Giulio. La struttura è in grado di accogliere 250 spettatori. Per i prossimi mesi invernali si pone rapidamente la questione di un sistema di riscaldamento adeguato e compatibile con l’ambiente. Il riscaldamento a pellet è fuori questione a causa dell’altezza (25% in meno di ossigeno) e delle lunghe distanze per gli intensi lavori di manutenzione. Cosa fare?

Gli specialisti Krüger della divisione Riscaldamento hanno dimostrato ancora una volta che, oltre ai sistemi di alta qualità, offrono soprattutto soluzioni. La soluzione non convenzionale per il Passo del Giulio è una centrale di riscaldamento ad acqua calda, che funziona a gas liquido. «La centrale è stata sviluppata e costruita da Krüger. Con un serbatoio da 30 m3 e uno speciale evaporatore a gas liquido, permette di garantire il riscaldamento anche in zone di montagna. Inoltre, siamo in grado di rispondere alle particolari esigenze di funzionamento del riscaldamento con un sistema di controllo programmato nel nostro ufficio tecnico interno. Le esigenze del cliente per il funzionamento del riscaldamento possono quindi essere implementate direttamente ed è possibile ottimizzare i valori in qualsiasi momento. In caso di malfunzionamento, il sistema di riscaldamento ridondante assicura il funzionamento e lancia immediatamente un allarme», afferma Roger Rumo, responsabile Sviluppo tecnologico.

Grazie all’utilizzo della più recente tecnologia a condensazione e al funzionamento modulante del riscaldamento, il consumo energetico può essere notevolmente ridotto rispetto ai sistemi convenzionali. La compensazione tramite «my-climate» garantisce la neutralità delle emissioni CO2. Nella realizzazione del progetto c’è stato un grande ostacolo da superare, poiché la torre si trova proprio ai margini di una zona di protezione delle acque 1 (il livello più alto). Anche in questo caso la soluzione non è convenzionale, ma non meno praticabile: i problem solver di Krüger hanno semplicemente interrato una tubazione a lunga distanza che ha permesso di «nascondere» i serbatoi lontano dalla torre e di soddisfare i requisiti di protezione delle acque. Il teatro temporaneo e le installazioni di Krüger saranno smantellati nel 2020. Informazioni sul festival culturale sono disponibili all’indirizzo www.origen.ch.

Come possiamo aiutarla?