Main Content

Deumidificazione ad adsorbimento

Valori di umidità dell’aria incontrollati possono essere all’origine di numerosi problemi tutti evitabili. Fra questi, la formazione di condensa con il susseguente verificarsi di fenomeni di corrosione, i quali possono a loro volta portare all’interruzione dei sistemi di produzione a causa di guasti di natura meccanica o delle componenti elettroniche, oppure alla proliferazione di muffe e batteri, o ancora alla formazione di grumi nei prodotti fabbricati.

I deumidificatori consentono di controllare il punto di rugiada ed evitare un tenore eccessivo di umidità nell’aria. A dipendenza del tipo d’impiego per il quale è previsto un locale, ad esempio, archivio, stanza da bagno, magazzino o scantinato, sono generalmente auspicabili valori di umidità compresi tra il 40 e il 60% di umidità relativa (u.r.). I valori ideali possono tuttavia anche essere inferiori, o anche superiori, se le esigenze del locale lo richiedono (vedi panoramica sui valori di riferimento del tenore di umidità). Il controllo dell'umidità dell'aria permette di ridurre al minimo rischi aziendali quali sprechi di produzione o guasti agli impianti dovuti alla condensa.

Deumidificazione dell’aria con tecnologia ad adsorbimento

La deumidificazione ad adsorbimento si presta in particolare quando occorre garantire valori di umidità dell’aria costanti. Al contrario della deumidificazione a condensazione convenzionale, la deumidificazione ad adsorbimento funziona in modo affidabile anche a basse temperature. La Krüger + Co. SA ha molti anni di esperienza nel campo della deumidificazione ad adsorbimento e da oltre 20 anni è l’importatore generale per la Svizzera dei deumidificatori della Cotes A/S.

I nostri specialisti vi consigliano volentieri. Potete trovare i nostri apparecchi anche qui.

Funzionamento della deumidificazione ad adsorbimento

Il deumidificatore ad adsorbimento funziona con due circuiti dell'aria completamente separati: il circuito dell'aria di processo e il circuito dell’aria di rigenerazione. Nel circuito dell'aria di processo, il deumidificatore aspira l'aria ambiente umida, la fa confluire sul rotore dove rimane intrappolata, e restituisce l'aria essiccata nei locali in modo mirato attraverso un sistema di condutture. L'umidità legata al rotore attraversa un secondo stadio di trattamento separato, detto di rigenerazione, dove viene liberata sfruttando l’aria esterna aspirata opportunamente riscaldata, e viene quindi convogliata verso l'esterno. L'aria esterna del circuito di rigenerazione è riscaldata con l’elettricità, ma nei dispositivi di grandi dimensioni è possibile ricorrere anche al riscaldamento a gas o tramite vapore.

 

Funzionamento del deumidificatore ad adsorbimento

Moduli aggiuntivi per il recupero del calore e la condensazione dell'aria

Per lo sfruttamento ancora più efficiente dell'energia, il deumidificatore ad adsorbimento può essere dotato di un modulo di recupero di calore (WRG) che permette di ottenere un risparmio energetico dal 20 al 25%. Ciò non solo consente di risparmiare sui costi energetici, ma riduce anche il carico ambientale grazie alla riduzione delle emissioni di CO2. Insieme al nostro partner Cotes A/S, offriamo moduli per il recupero del calore per apparecchi di ogni dimensione. Gli apparecchi possono essere equipaggiati con un modulo WRG anche in un secondo momento.
Lo scambiatore di calore a flusso incrociato aria-aria estrae l'energia termica dall'aria di rigenerazione calda in uscita. Il calore recuperato viene poi utilizzato per preriscaldare l'aria di rigenerazione in entrata. Tutti i nostri moduli di recupero del calore sono certificati Eurovent. Grazie al risparmio ottenuto sui costi energetici, a dipendenza delle condizioni d’impiego, l’investimento è di regola ammortizzato nell’arco di 24-36 mesi.

Modulo di recupero del calore

Se non è possibile convogliare direttamente all’aperto l'aria di rigenerazione umida attraverso un sistema di sfiato, l'umidità può essere eliminata anche tramite un modulo di condensazione dell'aria (LK). L’acqua di condensa raccolta viene eliminata nella canalizzazione attraverso uno scarico sifonato. Con la condensazione dell'aria, l'aria di rigenerazione forma un circuito chiuso.
Fra i vantaggi dell’installazione di un modulo LK vi sono l’assenza della necessità di un sistema di scarico dell’aria, che richiede la perforazione di muri, e la maggiore flessibilità nel posizionamento del deumidificatore, che può essere montato dove più conviene o dove ve ne è la necessità. La temperatura ambiente per l’esercizio di un modulo LK non deve superare i 20 °C.

Modulo di condensazione dell'aria (LK)

Classici campi di applicazione dei deumidificatori ad adsorbimento

Luoghi tipici d’impiego dei deumidificatori ad adsorbimento sono le centrali idriche, le stazioni di pompaggio, i palazzetti del ghiaccio, gli impianti di depurazione delle acque reflue, gli stabilimenti di produzione industriali (ad esempio in campo alimentare o farmaceutico), le centrali elettriche, i magazzini, gli archivi e gli scantinati.

Centrali idriche, stazioni di pompaggio, impianti di depurazione e centrali elettriche

Soprattutto nelle centrali idriche, nelle stazioni di pompaggio, nelle centrali elettriche o negli impianti di depurazione delle acque, l'aria calda e umida porta alla formazione di condensa sulle superfici fredde di tubazioni e strutture metalliche. L'umidità si accumula nelle installazioni, sui raccordi e in varie zone dell'edificio. Ciò può avere un impatto considerevole sull’affidabilità degli impianti e la continuità di erogazione dei servizi.

Magazzini e archivi

All’interno di magazzini o archivi, condizioni climatiche costanti e controllate assicurano che le merci immagazzinate e i documenti e le opere d'arte custoditi, spesso insostituibili, non vengano attaccati e deteriorati da muffe o corrosione.

Stabilimenti industriali

La produzione industriale di merci, la trasformazione di alimenti e altri processi industriali rilasciano umidità nell’aria ambiente interna. Anche i dipendenti generano umidità mentre svolgono le loro attività. L’aumentato tenore di umidità nell’aria comporta il rischio di formazione di condensa e determina fenomeni di corrosione che possono a loro volta essere all’origine di arresti di produzione o di problemi di natura igienica. La deumidificazione ambientale e la deumidificazione di processo, indispensabile nell'elaborazione di prodotti quali latte in polvere, farina, patatine fritte o altro, sono quindi un importante prerequisito affinché i processi di produzione possano avvenire senza inconvenienti.

Palazzetti del ghiaccio

Se un palazzetto del ghiaccio non viene deumidificato, vi è il rischio che l'aria esterna più calda condensi sulle superfici fredde all’interno della struttura. Quando l'acqua di condensa gocciola sulla superficie ghiacciata, questa si bagna e diventa irregolare. Inoltre, all’interno del palazzetto si forma della nebbia che limita la visibilità ad atleti e spettatori.

Autorimessa

Le autorimesse di oggi sono spesso sprovviste di riscaldamento. Quando le temperature sono basse, una vettura bagnata che vi staziona fa salire rapidamente il tasso d'umidità, con conseguenze spiacevoli quali ruggine sulla carrozzeria e muffa sui sedili.

Scoprite il nostro deumidificatore ad adsorbimento per autorimesse.

 

Lasciate che i nostri specialisti vi consiglino la soluzione di deumidificazione ad adsorbimento che meglio risponde alle vostre esigenze.
O scoprite qui i nostri dispositivi.

Come possiamo aiutarla?

formTitle

Richiesta scritta
Consulenza telefonica
Richiesta d’offerta
Acquistare questo dispositivo
Prestazione di servizio